News

Radicchio IGP a Merano

Degustazione a 1500 per il radicchio più pregiato al mondo, nel menù anche la proposta dello chef di Bloom il nuovo locale trevigiano

Treviso/Merano, 29 gennaio 2020 – Si chiude con una serata di Gala il percorso del gusto che ha portato il Radicchio Rosso di Treviso IGP a 1500 m di altitudine grazie all’impegno del Consorzio di tutela e del Ristorante 1500 del Vigilius Mountain Resort di Merano che tra dicembre e gennaio ha proposto uno menù degustazione della pregiata cicoria. Dietro la proposta lo chef Filippo Zoncato, vicentino, impegnato nel combinare e interpretare in chiave moderna cucina regionale e cucina internazionale.

Un evento che conferma ancora una volta la versatilità del Fiore d’inverno capace di soddisfare ed ispirare cucine dove la ricerca del gusto e delle identità è all’ordine del giorno. Trasversale la presenza del Radicchio di Treviso Igp in tutte le portate, dagli antipasti al dolce, dove incontrerà altre eccellenze come l’Asiago e il Broccolo Fiolaro di Creazzo ma anche il tartufo, lo stracchino ed, infine, mascarpone, cioccolato e noci. Un prodotto sul quale, a detta degli addetti del settore, è un piacere lavorare alla ricerca del sapore perfetto.

Tra le particolarità della serata il secondo antipasto, I tre Radicchi e Cicin, una proposta che è il risultato dell’impegno di Marco Ale Oxandabarat, Chef del ristorante Bloom di Treviso che, per l’occasione, salirà a Merano dopo aver vinto il concorso che ha coinvolto tutta la città nella creazione di un piatto ad hoc con protagonista il radicchio stesso.

Un’occasione per incontrare anche la stampa di settore e proiettare il nuovo video Fiori d’Inverno, un cortometraggio che spiega le fasi di produzione della preziosa cicoria, un lavoro digitale che il Consorzio ha avviato oltre 18 mesi fa grazie al contributo del Psr della Regione del Veneto.

Menu


Bruschetta
salsa al tartufo, stracchino e Radicchio di Treviso crudo
I tre Radicchi e Cicin 
ispirato al piatto tradizionale trevigiano di radicchio trevigiano e zuppa di fagioli borlotti, nel quale le nonne facevano ribollire la cotenna del maiale e le fette di lardo
Cannellone di Radicchio Variegato
Asiago e raperonzoli all’aceto di mele, salsa alle uova
Rotolo di coniglio
tortino broccolo fiolaro di Creazzo, marmellata di radicchio, cipolla al forno
More on Tv
Noci, radicchio di Treviso, mascarpone, gorgonzola e cioccolato.

Beneficiario e capofila del progetto aggregato

Partecipano al progetto aggregato anche:

Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell’informazione: Consorzio tutela Radicchio Rosso di Treviso IGP e Radicchio Variegato di Castelfranco IGP.
Autorità di gestione: Regione del Veneto - Direzione AdG FEASR e Foreste



Partner Istituzionali

Consorzio tutela Radicchio Rosso di Treviso IGP e Radicchio Variegato di Castelfranco IGP - P.IVA e C.F. 03219370263 - Privacy - Copyright - Credits