News

Il radicchio finisce in tutta Europa apre il primo "negozio" online

Perché non portare a domicilio, nelle tavole italiane ed europee, il radicchio rosso di Treviso?
Se lo è chiesto Alessandro Franchetto, giovane produttore di radicchio rosso di Treviso Igp. Così il 29enne di Santa Cristina, studi in agraria, ex calciatore, con il gemello Nicola, in varie squadre di Eccellenza e serie D, partendo dalla lunga tradizione produttiva di famiglia, ha deciso di creare un sito di e-commerce per distribuire, in 24 ore, o poco più, in ogni città italiana e in Europa, il prodotto creando il primo “Online shop” di radicchio tardivo di Treviso Igp, “il fiore della salute”.

 

LA TRADIZIONE
Era il 1977 quando Alfonso Franchetto piantò a Santa Cristina il pregiato ortaggio>. Insieme alla moglie Maria, e poi ai figli, ha raccolto il frutto di tanto e faticoso lavoro. Poi, è arrivato il nipote Alessandro, che ha aggiornato il metodo di distribuzione del prodotto, avvalendosi della moderna forma di distribuzione dell’e-commerce. «Si acquista di tutto via internet, così ho pensato che era giunto il momento anche per il radicchio» sottolinea Alessandro che prima ha fondato la società Intybus srl (dal nome botanico della pianta), e ora il sistema di spedizione<WC> <WC1>online, con la consegna del prodotto come appena raccolto. Per questo Intybus ha stretto un accordo commerciale con i corrieri espressi FedEx, Dhl e Gls per far recapitare nel minor tempo possibile la confezione.

PREZIOSA COLLABORAZIONE
«Grazie alla collaborazione con i corrieri – afferma Alessandro – garantiamo la consegna del radicchio in Italia e nella Ue entro 1 o 2 giorni lavorativi (in alcune zone potrebbe avvenire al terzo giorno) garantendo un prodotto, a marchio Igp, fresco grazie a una apposita confezione che mantiene il prodotto perfettamente». Basta entrare sul sito di Intybus e fare l’ordine nella sezione negozio e il giorno dopo parte la confezione. Consigli per la conservazione? «L’ideale è lasciare il radicchio nell’imballaggio originale in un luogo fresco, oppure in frigorifero all’interno di un sacchetto trasparente senza togliere la radice fino al momento dell’utilizzo; con tali modalità il prodotto si mantiene integro per circa 15 giorni». Non manca poi il ricettario di 48 pagine, scaricabile sul sito “Il radicchio tardivo, le ricette della famiglia Franchetto”, dagli antipasti ai primi, dai secondi ai dolci.

Beneficiario e capofila del progetto aggregato

Partecipano al progetto aggregato anche:

Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell’informazione: Consorzio tutela Radicchio Rosso di Treviso IGP e Radicchio Variegato di Castelfranco IGP.
Autorità di gestione: Regione del Veneto - Direzione AdG FEASR e Foreste



Partner Istituzionali

Consorzio tutela Radicchio Rosso di Treviso IGP e Radicchio Variegato di Castelfranco IGP - P.IVA e C.F. 03219370263 - Privacy - Copyright - Credits